Salvador e WOWnature: creare valore a partire da una produzione responsabile

30 | 09 | 2021

“Oggi più che mai – ha affermato Sanda Ojiambo, Ceo e Executive Director del Global Compact delle Nazioni Unite, organizzazione che riunisce un ristretto novero di realtà che più si distinguono per l’attenzione mirata alla sostenibilità – il mondo ha bisogno che aziende di ogni dimensione continuino a lavorare per migliorare le proprie performance di sostenibilità e intraprendere azioni per costruire un mondo migliore”.

La scelta di Salvador

A ognuno di noi è chiesto, nel nostro piccolo, di fare la propria parte e le aziende, in particolare, sono chiamate a impegnarsi per uno sviluppo sostenibile e a svolgere un ruolo primario nella lotta al cambiamento climatico.
Abbiamo a cuore il benessere del Pianeta. Amiamo il legno e i boschi da cui proviene questa preziosa materia prima. E, soprattutto, il legno amiamo lavorarlo. Ogni giorno ci impegniamo nel nostro piccolo per portare avanti iniziative che migliorino e salvaguardino l’ambiente, per l’ambiente stesso, per chi ci vive e per chi con il legno ci lavora.
Per questo, insieme a WOWnature, abbiamo intrapreso un percorso che ha come obiettivo quello di lasciare un’impronta positiva sul Pianeta. WOWnature è un portale che permette di sostenere progetti che migliorano l’ecosistema in cui viviamo, contribuiscono alla lotta contro la crisi climatica e valorizzano le aree di produzione di questa preziosa materia prima. Fin dagli inizi la missione di Salvador (Solidea srl) è stata quella di realizzare macchine che permettessero di ottimizzare l’uso delle risorse ed evitare sprechi.
La consapevolezza maturata negli anni sulla sempre maggiore scarsità delle materie prime e sull’importanza della valorizzazione di quanto disponibile ha trasformato i nostri macchinari in un elemento chiave dal notevole valore aggiunto per il mondo della produzione. Per citare un dato, utilizzando una ottimizzatrice è possibile risparmiare fino al 15% di materiale rispetto a un sistema di taglio manuale.
Però non ci basta. Per questo, per ogni ottimizzatrice Salvador venduta, una quota del ricavato verrà investita nei due progetti che l’azienda ha deciso di sostenere: il miglioramento della gestione del Bosco Ralser in provincia di Bolzano e l’intervento di riforestazione in una zona del Burkina Faso.

Le aziende, i consumatori e la sostenibilità

Di pari passo con la sempre maggiore attenzione delle aziende ai temi del design di prodotto, alla scelta dei materiali, dei processi di produzione, delle soluzioni per gestire imballaggio e confezionamento, sono cresciute anche la sensibilità e la consapevolezza dei consumatori verso i temi dell’impatto ambientale, economico e sociale.
Secondo le previsioni dello studio “Who cares? Who does? Sustainability Concern and Action”, condotto da Gfk, entro il 2025 il segmento di consumatori Eco Attivi arriverà a pesare il 40% del totale a livello mondiale.
Nel panorama europeo attuale, i consumatori che dimostrano una sensibilità crescente rispetto alle problematiche ambientali rappresentano un segmento che arriva a pesare il 24%. In Germania il numero di consumatori Eco Active, ovvero quelli che si sentono responsabili in prima persona e stanno modificando i propri comportamenti di acquisto, costituisce circa il 38%, mentre in Italia è il 23% del totale.
Sempre secondo questa indagine, attraverso la comunicazione, le aziende dovrebbero generare maggiore consapevolezza e valorizzare l’impatto che i consumatori possono avere con le proprie azioni.
Secondo Michele Centemero, Country Manager di Mastercard Italia, “è fondamentale che le aziende riconoscano il loro ruolo nel far sì che il pianeta possa continuare a prosperare. Non solo perché si tratta di un aspetto che sta a cuore ai consumatori di oggi e di domani, ma soprattutto perché è la cosa giusta da fare. Il pianeta è di tutti noi e per questo si rende necessario un sentimento di responsabilità collettiva che possa dar vita ad azioni concrete”. 

Continuate a seguirci per saperne di più sul percorso intrapreso da Salvador!

Condividi