Un progetto di riforestazione sociale per il benessere dell’ambiente e delle persone

30 | 12 | 2021

Un aiuto concreto alle popolazioni del Burkina Faso!
Il secondo progetto di WOWnature che abbiamo deciso di sostenere è un’iniziativa di riforestazione sociale che permetterà di adottare e piantare alberi di baobab, karité, moringa e neré, contribuendo non solo alla lotta contro la desertificazione, ma anche alla formazione delle donne burkinabé rispetto alla cura, alla lavorazione e alla trasformazione dei frutti di questi alberi in prodotti finiti, ad uso sia alimentare che cosmetico.
Come racconta Alex Pra, project manager di Etifor, azienda spin-off dell’Università di Padova e ideatrice del portale wownature.eu: “L’attività non si limita a piantare alberi per dare vita ad aree degradate e restituire loro biodiversità, ma trasmette alla popolazione tecniche e pratiche agricole per gestire sostenibilmente le piantagioni, valorizzare i frutti e creare un tessuto produttivo territoriale che sfrutti i benefici delle piante”.

Infatti, se gestiti adeguatamente, i boschi sono una risorsa di primaria importanza, luoghi in cui l’uomo può convivere in equilibrio con la natura.
Gli alberi sono in grado di mitigare il clima, frenare lo smottamento idrogeologico, contribuire alla fertilità del suolo, conservare la biodiversità e fornire alle popolazioni locali materie prime fondamentali per la loro sussistenza.
La donna in Burkina Faso rappresenta il pilastro delle comunità rurali, ma vive in una condizione fragile e precaria, caratterizzata da un elevato tasso di mortalità al momento del parto e da un’assenza pressoché totale di formazione e istruzione.
In quest’ottica, il progetto intrapreso da Wownature nel Paese africano ha l’obiettivo non solo di contrastare la desertificazione e promuovere lo sviluppo rurale di quelle zone, ma anche di favorire l’emancipazione delle donne e dare vita a un processo di empowerment femminile.

I distretti interessati sono quelli di Garango e Tenkodogo, situati nel centro-est del Burkina Faso. Gli alberi che è possibile adottare e che vengono poi piantati sono in particolare quelli che svolgono un ruolo fondamentale per la sopravvivenza dei villaggi, tipologie di alberi che producono foglie, frutti, semi, poi utilizzati da popolazioni locali sia a scopi nutrizionali che cosmetici.
C’è il maestoso baobab, chiamato dalle antiche popolazioni africane “Albero della vita”, i cui frutti e foglie trovano largo impiego per scopri nutritivi e terapeutici, il Karitè, da cui si ricava l’omonimo burro, utilizzato nel mondo come prodotto cosmetico, la Moringa, noto anche come “Albero dei miracoli”, una pianta dalle molteplici proprietà e usi, vero e proprio “superfood”, e l’albero di Néré, pianta che viene coltivata per i suoi bacelli, che custodiscono una polpa dolce e semi pregiati, e anche perché ha un effetto benefico sulle specie vegetali vicine.

La speranza di un futuro migliore in Burkina Faso arriva dagli alberi e dalle donne.

Scegliendo uno dei nostri alberi aiuterai non solo la natura ma anche le popolazioni locali. Adotta l’albero che preferisci e noi ci prenderemo cura di lui insegnando alle donne del Burkina Faso come trasformare i loro prodotti in una fonte di sussistenza per tutto il villaggio. Dal burro di Karité alla farina di Moringa, ognuno dei nostri alberi ha una storia da raccontare e tante vite da salvare.

Condividi